Le Fedi, origini e usi

Già nell'antichità la fede d’oro  simboleggiava la promessa della vita insieme

La forma sferica rappresenta la perfezione di una unione, l'unione delle vite di due persone innamorate in una sola. La consuetudine, sia maschile che femminile, di indossare un anello dopo il matrimonio si affermò del tutto solo a partire dal XVI secolo, mentre l'abitudine di incidere i nomi degli sposi e la data delle nozze all' interno di questo, risale al Settecento. L'uso dell'oro come materiale, al posto di qualsiasi altro, per la fabbricazione delle fedi, si deve all'influenza cristiana, per la quale l'oro è da sempre simbolo di eternità. Altra curiosa credenza è quella  della scelta del  dito dove si infila, l'anulare, perchè è proprio qui che passerebbe la "vena amoris" (vena dell'amore) che porta direttamente al cuore.

Scrivi commento

Commenti: 0